Brasile: alla scoperta di Corumbà

Il Brasile è una terra fantastica, perché sa associare alle bellezze delle coste assolate un entroterra selvaggio, meta di viaggio per chi ama la natura più fresca e incontaminata. Nell’immaginario collettivo, lo Stato è infatti diviso fra la bellezza delle playas e la ricchezza vegetativa della foresta Amazzonica, luogo affascinante, dove vivono tutt’oggi gli indios nativi che ogni giorno combattono la loro lotta personale contro la deforestazione.

Oggi vogliamo parlarvi di una località brasiliana che sta registrando un afflusso incredibile di visitatori, Corumbà, città dello stato brasiliano del Mato Grosso do Sul. La località è dislocata a circa 400 chilometri a sud ovest della capitale Campo Grande e offre dei sistemi di alloggio e di ricezione turistica completi, grazie alla sua vicinanza con la florida area pluviale del Pantanal, ricca di specie vegetali e animali.

Corumbà-Brasile

Il Pantanal è una delle regioni più turistiche dello stato e uno dei punti di forza dell’intera economia brasiliana, basti contare che nel corso dell’ultimo anno la sola Corumbà ha registrato l’afflusso di ben 116mila turisti e viaggiatori locali e stranieri. La città è infatti il punto di accesso ideale per scoprire le bellezze della foresta pluviale, un crocevia dove i viaggiatori si incontrano per partire alla scoperta delle bellezze locali.

Nel 1993 il centro di Corumbà è stato inoltre riconosciuto Patrimonio Storico Artistico Nazionale dal Brasile, per la sua architettura caratteristica e la sua posizione particolarmente strategica. Si tratta di un centro antico nella conformazione architettonica, ma che rivela un cuore sostenibile e moderno. La salvaguardia delle risorse naturali si propone infatti come uno dei valori principali della politica locale e i viaggiatori sono chiamati a rispettarlo per contribuire alla crescita e alla salvaguardia di questa località così unica.

Chi ama il trekking e desidera scoprire le meraviglie paesaggistiche della foresta pluviale può scegliere di fare tappa in questa località così bella e ‘gettonata’, che si rivela essere il crocevia obbligatorio per raccogliere informazioni, scambiarsi pareri con i viaggiatori di tutto il mondo e dare quindi il via ad un precorso naturale di mirabile bellezza.

Corumbà-2

Corumbà è raggiungibile grazie all’aeroporto internazionale che la collega con tutto il mondo e permette di effettuare un turismo fluviale molo interessante. Le barche che ogni giorno salpano per fare i giri dei fiumi e ammirare la giungla locale sono molte, come molte sono le occasioni per avventurarsi all’interno della foresta. Il consiglio è di seguire dei gruppi organizzati e di non avventurarsi da soli in questo ambiente magico, che, tuttavia, può riservare delle spiacevoli sorprese.

Grazie alla buona offerta turistica locale, gli alberghi e gli ostelli organizzano infatti delle escursioni di gruppo molto belle e lungimiranti, che permettono ai viaggiatori di scoprire le bellezze locali in tutta sicurezza. Non va mai dimenticato, infatti, che il Brasile è una terra magnifica ma di base molto povera e che quindi i luccichii che arrivano dal mondo occidentale potrebbero innescare delle situazioni poco piacevoli per i viaggiatori.

In ogni caso, Corumbà e le sue terre fluviali rappresentano una parte dello Stato serena e pressoché priva di pericoli, da vivere con coscienza e da gustarsi in ogni momento, grazie alla sua ricchezza naturale, impossibile da incontrare altrove.